CAPPELLO DEL PRETE peso medio 2.5kg

CAPPELLO DEL PRETE (sottopaletta, copertina di spalla,aletta bovino)
✓Peso medio KG 2.5
✓scadenza minima 20gg
✓Ideale per 4/5 persone
✓taglio versatile
✓si presta a diversi metodi di cottura
✓segui la nostra video ricetta in basso

 38



  • Gli ordini vengono spediti Lunedì, Martedì e Mercoledì fino alle ore 15:00 
  • Spedizione in Italia a partire da 16€ é gratuita oltre le 200€ di spesa totale 🚛
  • Acquisto sicuro attraverso Paypal/Carta Credito e Assistenza 7 giorni su 7 🔐
  • Le spedizioni sono fatte in tutta italia con arrivo previsto in 24/48 ore 📦
  • Oltre 4000 Recensioni Certificate Feedaty a 4.9 gold e Google a 4.8 stelle
  • Le spedizioni estere sono momentaneamente sospese

Il termine “cappello del prete” si riferisce ai muscoli della spalla del bovino, i quali presentano una leggera venatura di tessuto connettivo che conferisce alla carne una gustosità particolare. Questo tessuto connettivo si scioglie durante la cottura, conferendo al pezzo morbidezza e fragranza.

A seconda della città in cui ci si trova, il cappello del prete può essere chiamato in modi diversi. A Milano, ad esempio, viene chiamato “fesone di spalla”, mentre a Bari, Napoli e Torino è sufficiente chiedere della “spalla”. Nel centro Italia, invece, il taglio viene chiamato “polpa di spalla”, mentre a Reggio Calabria viene chiamato “scorza di spalla”.

Il cappello del prete è un taglio molto versatile, che si presta bene per diverse tecniche di cottura. Può essere cucinato al barbecue, sia con cotture dirette che indirette, e può essere preparato con tecniche come la “Low and Slow” o la “Hot and Fast”.

CAPPELLO DEL PRETE AFFUMICATO (BRISKETTATO)

Abbiamo deciso di preparare questo delizioso taglio di carne, il cappello del prete, utilizzando il metodo di cottura affumicato tipo brisket. Se sei interessato a scoprire la nostra videoricetta, puoi seguirla attraverso il link che ti forniamo qui 👉👉CAPPELLO DEL PRETE affumicato/briskettato👈👈

CAPPELLO DEL PRETE ALLA GRIGLIA, LA FLAT IRON STEAK

Il muscolo può essere diviso in due parti attraverso uno strato di tessuto connettivo. Tagliando il muscolo a fette perpendicolari a questo strato, otterremo delle top blade steaks.

Tuttavia, se eliminiamo il tessuto connettivo che unisce i due muscoli, otterremo invece due flat iron steak. In questo modo, potremo grigliare i due strati separatamente e poi tagliarli a cottura ultimata. Se sei interessato a scoprire come eseguire questa tecnica, ti invitiamo a guardare il video che ti forniamo qui di seguito, che illustra come effettuare il trimming e la divisione del cappello del prete per ricavare le bistecche.

Lavorato interamente in Abruzzo nello Stabilimento Cic Carni srl, San Giovanni Teatino (CH) via Salara 67 bollo CEE  IT692/S CE
Carne di ovino adulto: origine Irlanda,  Francia, Italia, (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di ovino: origine Ungheria, Italia, Spagna, (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di suino: origine Italia (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di bovino adulto: vedi specifica descrizione su prodotto (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)

Valori Nutrizionali:

Prodotti correlati

CAPPELLO DEL PRETE peso medio 2.5kg

CAPPELLO DEL PRETE (sottopaletta, copertina di spalla,aletta bovino)
✓Peso medio KG 2.5
✓scadenza minima 20gg
✓Ideale per 4/5 persone
✓taglio versatile
✓si presta a diversi metodi di cottura
✓segui la nostra video ricetta in basso

 38



  • Gli ordini vengono spediti Lunedì, Martedì e Mercoledì fino alle ore 15:00 
  • Spedizione in Italia a partire da 16€ é gratuita oltre le 200€ di spesa totale 🚛
  • Acquisto sicuro attraverso Paypal/Carta Credito e Assistenza 7 giorni su 7 🔐
  • Le spedizioni sono fatte in tutta italia con arrivo previsto in 24/48 ore 📦
  • Oltre 4000 Recensioni Certificate Feedaty a 4.9 gold e Google a 4.8 stelle
  • Le spedizioni estere sono momentaneamente sospese
COD: 0108

Il termine “cappello del prete” si riferisce ai muscoli della spalla del bovino, i quali presentano una leggera venatura di tessuto connettivo che conferisce alla carne una gustosità particolare. Questo tessuto connettivo si scioglie durante la cottura, conferendo al pezzo morbidezza e fragranza.

A seconda della città in cui ci si trova, il cappello del prete può essere chiamato in modi diversi. A Milano, ad esempio, viene chiamato “fesone di spalla”, mentre a Bari, Napoli e Torino è sufficiente chiedere della “spalla”. Nel centro Italia, invece, il taglio viene chiamato “polpa di spalla”, mentre a Reggio Calabria viene chiamato “scorza di spalla”.

Il cappello del prete è un taglio molto versatile, che si presta bene per diverse tecniche di cottura. Può essere cucinato al barbecue, sia con cotture dirette che indirette, e può essere preparato con tecniche come la “Low and Slow” o la “Hot and Fast”.

CAPPELLO DEL PRETE AFFUMICATO (BRISKETTATO)

Abbiamo deciso di preparare questo delizioso taglio di carne, il cappello del prete, utilizzando il metodo di cottura affumicato tipo brisket. Se sei interessato a scoprire la nostra videoricetta, puoi seguirla attraverso il link che ti forniamo qui 👉👉CAPPELLO DEL PRETE affumicato/briskettato👈👈

CAPPELLO DEL PRETE ALLA GRIGLIA, LA FLAT IRON STEAK

Il muscolo può essere diviso in due parti attraverso uno strato di tessuto connettivo. Tagliando il muscolo a fette perpendicolari a questo strato, otterremo delle top blade steaks.

Tuttavia, se eliminiamo il tessuto connettivo che unisce i due muscoli, otterremo invece due flat iron steak. In questo modo, potremo grigliare i due strati separatamente e poi tagliarli a cottura ultimata. Se sei interessato a scoprire come eseguire questa tecnica, ti invitiamo a guardare il video che ti forniamo qui di seguito, che illustra come effettuare il trimming e la divisione del cappello del prete per ricavare le bistecche.

Lavorato interamente in Abruzzo nello Stabilimento Cic Carni srl, San Giovanni Teatino (CH) via Salara 67 bollo CEE  IT692/S CE
Carne di ovino adulto: origine Irlanda,  Francia, Italia, (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di ovino: origine Ungheria, Italia, Spagna, (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di suino: origine Italia (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)
Carne di bovino adulto: vedi specifica descrizione su prodotto (Lotto di produzione, termine minimo di conservazione e tracciabilità vengono riportate in etichetta prodotto)

Valori Nutrizionali:

Prodotti correlati

Arrosticini - Cic Carni
Apri Chat
Salve 👋 Possiamo aiutarti?